giovedì 4 febbraio 2010

L'Antipasto

Sfogliando la memoria del mio cellulare mi sono imbattuto in alcuni scatti che dimenticavo di avere. Uno di questi, l'immancabile antipasto del pranzo dell'ultimo Natale trascorso, sicuramente pensavo di metterlo nel blog molto prima di oggi, ma alla fine mi è passato di mente.

Ho deciso di fotografarlo perchè quest'anno è uscito un antipasto ricchissimo e voluminoso (pensate che era per 4 persone, e la mia non è una famiglia di mangioni... me compreso), e l'aspetto tanto generoso mi ha in qualche modo riempito il cuore (oltre lo stomaco..).



Per la prima volta in vita mia ho usato la pasta fillo, direi anche con buoni risultati... che poi si sa che per gli stuzzichini non ci sono limiti agli accostamenti che si possono fare.

Non è mancato il "must" ovvero il vol-au-vent ripieno di cocktail di gamberi, ma ho provato delle cose nuove con i fagottini di pasta fillo ripieni rispettivamente di:

- una crema di formaggio morbido (tipo Philadephia) e carote grattuggiate finemente reso un po' più "brioso" da qualche goccia di tabasco. Ricetta rubata da internet;
- un pezzettino si salsiccia cruda con una goccia (più o meno mezzo cucchiaino) di pasta d'olive nere. Accostamento decisamente improvvisato, ma il sapore non era male. Forse un composto ai funghi si sarebbe sposato meglio...

Una infornata per far dorare leggermente i bocconcini ed eccoli pronti.

Per arricchire il tutto ho fatto anche dei classici (ma sempre buonissimi) rotolini di pasta sfoglia con wurstel oltre dei semplicissimi saccottini di prosciutto crudo e sottiletta (mi raccomando non mettetene troppa e chiudeteli bene ai lati, senno è un disastro).

1 commento:

Marta Irena ha detto...

Sembra tutto squisito :)
sopratutto gli antipasti in pasta fillo!