venerdì 13 marzo 2009

Club Sandwich Amore Mio


Spesso guardo Gambero Rosso Channel. A volte riesco a beccare una delle rubriche più sfiziose del canale, ovvero "Panino Amore Mio".
A giudicare dal titolo del programma, qualcuno potrebbe pensare ad una carrellata di ricette banali dal panino alla mortadella a quello al prosciutto crudo e mozzarella (con aggiunta di rucola per i più audaci).
Invece propone, grazie alla bravura degli chef, un ventaglio di proposte originali ed a volte decisamente scoraggianti per chi vorrebbe riprodurle. Ingredienti spesso costosi o ricercati e cotture elaborate (avete letto bene... COTTURE). Adoro quella trasmissione, ma spesso mi sono trovato a ricorrere ad alternative decisamente più semplici.

Una delle puntate che più mi ha colpito è stata quella dedicata alla preparazione del club sandwich. Prima di quella puntata non sapevo neppure che fosse...

Il club sandwich è in poche parole un sandwich (con pan carrè quindi) ma con 2 farciture. Quindi 3 fette di pan carrè. Leggendo nella rete, di trovano ricette su questo particolare panino che suggeriscono di caricarlo con parecchi ingredienti: pollo, tacchino, lattuga, pomodoro, bacon e condito il tutto con maionese.

Nella puntata di Panino Amore Mio, lo chef in questione proponeva una variante curiosa.
Preparò due composti morbidi, uno rosato ed uno verde chiaro, da spalmare sul pane, ottenendo un aspetto delicato e pulito, non certo quello vivace di quello che vi ho descritto (che mi piace lo stesso).

Al di là degli ingredienti che usò per preparare queste "pappette" capii che l'idea del composto morbido era utile per un motivo importantissimo: il taglio.
Si... perchè un panino fatto col pan carrè rischia, se gli ingredienti interni non uniformi, di essere compromesso (leggi distrutto) in fase di taglio.

Per il Capodanno del 2009, per la cena con amici, decisi, dato che ero delegato alla preparazione degli antipasti, di provare a fare il club sandwich col concetto delle "pappette". Non ricordavo gli ingredienti che usò quello chef, ma improvvisai.

E diventò il MIO club sandwich!

Composto numero 1:
Prendo dei pomodori freschi. Un tipo dalla consistenza piuttosto uniforme.
2 dovrebbero bastare.
Una volta privato della pelle, lo taglio a dadini. Aggiungo sale e pepe e lo metto in un colino a riposare qualche minuto, lasciano cadere l'acqua in eccesso. Il sale, infatti, estrae maggiormente l'acqua. Per questo ne aggiungo prima.
Una volta che il pomodoro ha perso buona parte dell'acqua aggiungo un paio di cucchiai di formaggio morbido spalmabile. Sul tipo del Philadephia.
Il risultato sarà una salsa rosa molto fresca.
Questo sarà lo strato superiore.

Composto numero 2:
Per lo strato inferiore prendo una scatola di tonno media, lo riduco a poltiglia con una forchetta. Si può usare anche il mixer, ma a me piace sentire un po' di fibra nel panino. Prendo una manciata di olive nere, le faccio a pezzetti piccolissimi e le incorporo al tonno. Dopodichè aggiungo un cucchiaio di maionese per legare il tutto.
A vostro gusto se usare il tonno in olio d'oliva o al naturale, ovviamente il primo sarà più forte.

Ho utilizzato questi composti con il pan carrè NON abbrustolito (errore mio perchè non lo sapevo) ma non ho trovato difficoltà o problemi di sapore ANZI...
Il pane morbido si taglia meglio, e avendo le salse poca resistenza durante il taglio, se lo avessi abbrustolito anche solo leggermente avrei fatto un casino.

Alla cena di Capodanno ho fatto una gran figura, è un antipasto elegante e sfizioso, anche se ho usato degli ingrediente piuttosto banalotti.


Chiaramente nelle foto che vedete non ci sono varianti create da me, le ho postate giusto per farvi vedere qualche possibilità di come creare dei club sandwich.

Presto vi farò vedere i miei!

1 commento:

Marta Irena ha detto...

interessante! una bella idea per fare un buonissimo, semplice ed elegante panino..