lunedì 25 agosto 2008

Una granita? :-)

Che buone le granite vero?

Non c'è niente di meglio, in una calda giornata estiva, di quella neve aromatizzata alla menta, al limone, alla cola... inoltre è anche povera di grassi, essendo composta di acqua e zuccheri.

E' possibile riprodurla anche a casa, in un normalissimo congelatore. Digitando su Google "preparare granita" si ottiene una discreta quantità di pagine che vi insegnano a farne una. Io ci ho provato... e vi racconto la mia esperienza!


Tanto per cominciare, ci sono 2 sistemi per prepare la granita: uno è quello di preparare dei cubetti di ghiaccio e di tritarli col tritaghiaccio (non usate il robot da cucina che potrebbero spezzare le lame) ed aromatizzarla con lo sciroppo, ottenendo però la GRATTACHECCA che è un po' differente.
L'altro sistema è quello di prepare il composto e metterlo in congelatore, agitandolo ad intervalli. Anche cosi non si ottiene la "vera" granita, ma la GRANATINA. la GRANITA (sottointeso SICILIANA) ha un aspetto molto diverso da quello della gelateria tipica. Vi parlerò della granita siciliana quando sarò stato in Sicilia, per ora mi limito a dire semplicemente "è diversa".

Quindi... scegliamo il secondo sistema e procuriamoci un recipiente.
Ho letto da qualche parte che è sufficiente una bottiglia di plastica da acqua minerale: io ve la sconsiglio perchè il tappo è troppo stretto, e quando si amalgama tende ad uscire la parte liquida più ricca di succo lasciando la parte ghiacciata e densa, e la nostra granita assume un aspetto "brodoso".
Quindi, o prendete una bottiglia dal tappo più grande (quelle del the freddo o di alcuni integratori) o addirittura un barattolo richiudibile ermetico.

Scelto il nostro recipiente, prepariamo il composto. Io vi scrivo la ricetta della mia granita preferita:

- 1 parte di sciroppo di menta;
- 2 o 3 parti di acqua (a seconda del vostro gusto);
- spremuta di 1 limone;
- 1 cucchiaino di zucchero (serve per addolcire il limone).

Mettetelo nel freezer.
Ogni tanto date una shackerata al recipiente, impedendo cosi che la granita diventi un ghiacciolo. Vi consiglio di iniziare con intervalli di 30 minuti e di scendere mano a mano che il composto inizia a cristallizzare. Il segreto è non farla mai gelare.
Se siete stati bravi il risultato sarà molto simile a quello della foto.

Ovviamente, maggiore sarà la quantità e maggiore sarà il tempo di attesa. Considerate che io, per 300ml circa, ci metto 4 ore. Se volete fare una merenda a mezzo pomeriggio vi conviene metterla nel freezer prima di pranzo.

A me piace molto il mix menta e limone perchè sono 2 sapori che si completano vicenda. Il dolce della menta smorza l'agro del limone e al tempo stesso lo rende più rinfrescante.

Ma potete farla praticamente come vi pare: io ho usato anche sciroppo di orzata e succo di frutti tropicali. L'importante è che ci sia una discreta quantità di zucchero. Lo zucchero favorisce la cristallizzazione ed impedisce che si formino grossi blocchi di ghiaccio.

Per la cronaca... ho tentato di realizzare un composto "neutro" utilizzando solo acqua, ma anzichè diventare una neve cremosa, si sono formato pezzi di ghiaccio irregolari.

1 commento:

Marta Irena ha detto...

MOLTO interessante, dovrò provare a fare una bella granita quest'estate, anche se credo che non combinerò niente di buono...
alla menta poi, è una favola..